Forlani’s Works: Part III

41.[ca. 1566]: Anonymous Elba
ILBA siue ILVA, imsula, est in / mari tusco, continet distans mill. / x pasuum, et nascuntur minerales / metalli, bene munita, et forti situ / impetui turcarum resistis.Paolo Forlani Separate publication Venice
265 x 194IM III, [196]; Woodward, 50 (attributing the engraving to Forlani);
42.[ca. 1566]: Anonymous Scotland
SCOTIA. [1a] [‘REGNO DI SCOTIA’] [1c – 5c]Lafreri School Separate publication
265 x 350Moir, RSGS, I, p.164: c.1566 (pl.4);
43.[ca. 1566]: Anonymous Eastern Greece
[Untitled Map Of Eastern Greece][Paolo Forlani Separate publication, Venice]
254 x 363  PM: 259 x 367
The map focusses on Thessaly, Attica, Euboea and Beotia.IM III, [292]; Woodward: Paulo Forlani, 55 (attributing the engraving to Forlani);
44.[ca. 1566]: Bertelli North Atlantic
[Untitled Map Of The North Atlantic] Al Molto Mag:co Sig:or Marco del Sole Sig:or mio osser.mo / Essendomi questi di addietro occorso di fare intagliare, una carta / da naiugare et sape[n]do quanto .V. S. si diletta delle cose di Geogra= / fia, mi ha parso farla uenir fuori sotto il nome di .V.S. si p[er] pagare / una minima parte del molto obligo, ch’io ho co[n] .V.S. si ancora p[er] es= / sere l’op[er]a la piu bella, copiosa, et giusta di qua[n]te ne sono fin / qui uscite. p[re]go adu[n]q[ue] .V.S. ad accettarla co[n] lieto uolto et a co[n]seruar= / mi nella sua gratia. .D.V. Seruitore, Ferando Berteli. [5c] Ferrando Bertelli Separate publication Venice
B: 241 x 343 W/PM: 240 x 355IM III, [78]; Woodward: Forlani, 43 (ill), attributing the engraving to Forlani; Nordenskiold, Periplus, p.183 (ill);
45.[ca. 1566]: Bertelli Sicily
[Untitled Map Of Sicily] Ferrando Berteli Excudebat. [2b]

[text] ‘LI NOMI ANTICHI É MODERNI DE LISOLA D’SICILIA. / [list of names in 8 columns].’ [1b-2b]Ferrando Bertelli Separate publication Venice
328 x 429 W/PM: 338 x 438IM III, [521]; Woodward: Paulo Forlani, 60 (attributing the engraving to Forlani); Karrow, 30/2.5; Novacco, 125 (ill);
46a.1566: Camocio Asia Minor state 1
[Untitled Map Of Asia Minor] BENIGNI LETTORI / Questo disegno rapresenta il naturale della prouincia della / Natolia, et Caramania, et parte della Soria, con l’Arcipelago, / et parte della Romania, dove è edificata la nottabile Citta di / Costantinopoli, e più ritrouarete l’jsola di Candia, et quella di / Cipro, con le misure da luoco, à luoco, per la scala di miglia / qui sotto notatta, à lucidatione delle jstorie, et à memoria / de uiandanti in tal parte. Opera dell’Ecc.te M. Giac.o Castaldo / Piamontese. IN VENETIA Apresso Gio[n]. Fra[n]c.o Cam.tio 1566. / [scale bar] / Apresso Gioan. Francesco Camocio. [5e]Giovanni Francesco Camocio Separate publication Venice
422 x 587State 1 (?): with Camocio’s imprint under the scale bar.IM III, [65]; Woodward: Forlani, 44 (attributing the engraving to Forlani); cf. Karrow: Mapmakers, 30/103.1; Novacco: Cartografia Rara, 11;
46b.1566-1566: Camocio Asia Minor state 2
[Untitled Map Of Asia Minor] BENIGNI LETTORI / Questo disegno rapresenta il naturale della prouincia della / Natolia, et Caramania, et parte della Soria, con l’Arcipelago, / et parte della Romania, dove è edificata la nottabile Citta di / Costantinopoli, e più ritrouarete l’jsola di Candia, et quella di / Cipro, con le misure da luoco, à luoco, per la scala di miglia / qui sotto notatta, à lucidatione delle jstorie, et à memoria / de uiandanti in tal parte. Opera dell’Ecc.te M. Giac.o Castaldo / Piamontese. IN VENETIA Apresso Gio[n]. Fra[n]c.o Cam.tio 1566. / [scale bar]. [5e]Giovanni Francesco Camocio Separate publication Venice
422 x 587State 2 (?): without Camocio’s imprint under the scale bar. cf. IM III, [65]; Woodward: Paulo Forlani, 44 (notes); Karrow: Mapmakers, 30/103.1; 
47a.1566: Camocio Brabant 1566 state 1
BRABANTIAE BELGARVM / PROVINCIAE / RECENS EXACTAQVE / DESCRIPTIO / VENETIIS / IOHANNIS FRANCISCI CAMOCII FORMIS / AD SIGNVM PYRAMIDIS. / M.D.LXVI. [4e] BRABANTIA. [3a]Giovanni Francesco Camocio Separate publication Venice
503 x 390  W: 508 x 397  PM: – x 399IM III, [144]; Woodward: Paulo Forlani, 47; Karrow: Mapmakers, 25/1.4; Almagia: Monumenta Cartographica Vaticana, II, p.16: noting later states;
47b.1566-1586: Camocio Brabant 1566 state 2
BRABANTIAE BELGARVM / PROVINCIAE / RECENS EXACTAQVE / DESCRIPTIO / VENETIIS / IOHANNIS FRANCISCI CAMOCII FORMIS / AD SIGNVM PYRAMIDIS. / M.D.LXXVI. [4e] BRABANTIA. [3a][Donato Bertelli Separate publication Venice]
Not in IM III, but cf. [144]; Karrow: Mapmakers, 25/1.4 notes; Almagia: Monumenta Cartographica Vaticana, II, p.16;
47c.1566-1587: Camocio Brabant 1566 state 3
BRABANTIAE BELGARVM / PROVINCIAE / RECENS EXACTAQVE / DESCRIPTIO / Apud Donatum Bertellum Ad Signum S. Marco MDLXXXVII. [4e] BRABANTIA. [3a]Donato Bertelli Separate publication Venice
Not in IM III, but cf. [144]; Karrow: Mapmakers, 25/1.4 notes; Almagia: Monumenta Cartographica Vaticana, II, p.16;
48.1566: Camocio Cyprus 
CYPRVS jnsula nobilissima, que inter maiores huius / maris, primu[m] sibi locu[m] vendicat, p[er]diues et mire ferti= / litatis, Vnde et Macaria hoc est beata, a grecis olim / dicta fiut, Ambitus eius mill .550. longitudo .210. / et latitudo .65. distat ab Equinoctiali grad. 36 1/6. Strabone[m] / vero legat, qui plura de ea intelligere cupit Hujus aute[m] t[ame]n / insignis Jusulae designatio.nem expensis Jo.s Fr.i Camotij in / æs incisa[m], chorographie studiosis visum fuit imp[er]tire. / VENETIIS ad signum Pyramidis. M. D. LXVI. [4d]Giovanni Francesco Camocio Separate publication Venice
264 x 404 PM: – x -IM III, [183]; Woodward: Paulo Forlani 48 (attributing the engraving to Forlani); Stylianou: Cyprus, 30 (pl.36);
49.1566: Camocio Friesland 
FRISIAE ANTIOVISSIMAE / TRANS RHENVM PROVINC / ET / ADIACENTIVM REGIONV[M] / NOVA ET EXACTA / DESCRIPTIO / VENETIIS / IO: FRANCISCI CAMO= / TII FORMIS AD / SIGNVM PIRA= / MIDIS / . M. D. LXVI. [2d]Giovanni Francesco Camocio Separate publication Venice
477 x 381 PM: 484 x 390IM III, [219]; Woodward: Paulo Forlani 48 (attributing the engraving to Forlani);
50.1566: Forlani Austria
Vera et ultima discrittione di tutta l’Austria, Vnghe= / ria, Transiluania, Dalmatia, et altri paesi come nel dise= / gno apare, graduata, con la scala di miglia jtaliani. / In Venetia l’Anno M D LXVI . / Jntagliata da Paolo Furlani Veronese al segno della Colon[n]a in mer- / zaria. / [scale bar]. [5aPaolo Forlani Separate publication Venice
343x 475 W/PM: 353 x 485IM III, [124]; Woodward: Paulo Forlani, 45;
51.1566: Forlani Bavaria
La descrittione del Duca= / to di Bauiera, con gl’altre / Dominij circoinuicini, di / nuouo con ogni dilige[n]tia / reuisto et dato in luce. / l’Anno. M. D. LXVI. / Paolo Forlani Veronese, / jntagliatore. f. [5a]Paolo Forlani Separate publication Venice
267 x 350IM III, [128];
52.1566: Forlani Egypt
NVOVA, ET / COPIOSA, DE= / SCRITTIONE / DI TVTTO / L’EGITTO / Pur hora da Paulo / Forlani Veronese / intagliata. in / Venetia l’anno / 1566. [1a]Paolo Forlani Separate publication Venice
IB: 252 x 334 B: 252 x 334 W/PM: 265 x 343IM, III, [193]; Woodward: Paulo Forlani, 49;
53.1566: Forlani France
TOTIVS GALLIAE EXACTISSIMA DESCRIPTIO [2a-4a] MAG.co AC INSIGNI / VIRO MARCO ANTONIO / RADICI. / Paulus Forlani Veronensis .S.D. / Cum nuper ad nostras manus Marce Antoni prestantissime, totius / Galliæ cum circuniacentibus locis, egregia quædan delineatio, / ad Orontij, Mathematici hanc celeberrimi, imitationem, summa dili= / gentia, depicta peruenerit; mei muneris esse duxi, eam in æs incisa[m], / rerum et Cosmographiæ præcipue, studiosis impertire, ac tibi imprimis, / in omni genere studiorum maximè uersato, cuique ob singularem in me, / ac in omnes uirtutibus deditos beneuolentiam, nihil non debere fateor, / deditare. Quando quiden rem studiosis omnibus optatissimam me factu= / rum confido, cum oculis, mea opera (clarius ni fallor q hactenus) con= / tueri dabitur, id quod sparsim, cum apud uetustos, tum neotericos scri= / ptores repertum, mente: tantum licuit contemplari. Vt enim imagines / egregia arte pictæ, et si intuitu plurimum obiectent, uiua tamen effi gie ad- / hibita, longe magis afficiant, ita quoq obiectametu[m] uel maxima ubi illa / quæ ex uaris studio, multaq lectione, mente concepimus, exemplo ob= / lato intueri contingit. Est enim Gallia, inter cæteras Europæ partes / admodum præclara, omnium rerum cælesti munere, quæ ad uitæ / usum spectant, abundatissima, cuius quidem populi, ob aeris clæ= / mentiam, lactis ueluti candorem referentes, Galli nomen sortiti sunt, / franci tamen postea etiam nuncupati. Hæc autem in tres partes / ab Historicis diuisa fuit, in Belgicam uidelicet, Celticam, et Aquita= / nicam, Aremoricam prius dictam, quæ tota partim montibus ac flu= / minibus, parti mari cincta ac egregie munita hic uidere datur. / Cuius latitudo mill .584. a Massilia quæ metropolis est, ad mare / sita, eius partis quam Narbonensem uocant Meridiem / uersus ad Oceanum usq Septentrionalem, longtitudo autem mill .520. / ab Alpibus, ex parte orientis, ad Oceanum usq occidentem uer= / sus, ut dilucide satis, in hac nostra, omnium absolutissma ta= / bella, conspicere datur. Sed quia hic non datur locus multa / enarrandi, historicos consulat, qui originem ac res, diuersis / in ea temporibus præclare gestas scire desiderat. Nostrum ue= / ro hunc laborem, pro tua humanitate immensa ingenijq / candore summo, cum studiosis omnibus, æqui boniq / consulas oro. / VENETIIS / ex / æneis formis Bolognini / Zalterij. M. D. LXVI. [5b] Bolognini Zaltieri Separate publication Venice
449 x 621 W/PM: 460 x 630IM III, [211]; Woodward: Paolo Forlani, 51;
54.1566: Forlani Greece
TOTIVS GRAECIAE DESCRIPTIO. [2a – 4a, in border] CANDIDO LECTORI. S. / QVA diligentia nouæ huius Graeciæ chorographia, / aliarumq[ue] nonnullarum adiacentium regionum, insularum[que] / descripta sit; ipsa tabella ostendere poterit, si cum alijs hactenus / impressis conferre non grauaberis. Nam præter qua[m] quod ex Hero= / doto, Thucydide, Pausania, Strabone, emendatissimoq Ptolomæo, et / ex recentioribus tabulis tam maritimis, quam terrestribus accuraté descriptis / quæcunq[ue] in rem tuam conducere arbitrati sumus, excerpimus: noua regionum, / ciuitatumq[ue] nomina cum antiquis apposuimus: literasq[ue] per regiones hinc / inde diffusas, quæ legentium oculis negotij nonnihil facessebant, in unum ueluti / corpus contulimus, quid enim eas ita diffundere opus erat, cum regio, pro= / uinciaq[ue] unaquæq[ue] in quibus eæ continentur, punctis tanquam terminis / sit distinta: Læta igitur fronte accipe quod damus: maiora daturi / quandoq[ue] quod pro laboris, industriæq[ue] et studij æstimato. Vale. / VENETIIS. / Io. Fr. Camocij æris formis, ad signum / Pyramidis. / M. D. LXVI. / Paulo forlani Veronese fecit. [2e]Giovanni Francesco Camocio Separate publication Venice
400 x 615 2 sheets joinedIM III, [288]; Woodward: Paulo Forlani, 54; Karrow: Mapmakers, 30/88.2 & 71/1.8; Zacharakis: Greece, 500; Lago & Rossit: Descriptio Histriae I, 234;
55.1566: Forlani Palestine A
LA NVOVA ET ESATTA / DESCRITTIONE DEL / LA SORIA, E DELLA / TERRA SANTA. / Da Paolo Furlani Veronese, co[n] / diligenza intagliata in Venetia / l’Anno M D LXVI. [4d]Paolo Forlani Separate publication Venice
251 x 333  W/PM: 265 x 345One of two very similar plates; this plate has the line break after ‘ESATTA’.IM III, [436]; Woodward: Paulo Forlani, 56; Novacco: Cartografia Rara, 127 (ill); Not in Laor: Holy Land;
56.1566: Forlani Palestine B
LA NVOVA ET ESAT- / TA DESCRITTIONE / DELLA SORIA, E DEL- / LA TERRA SANTA. / Da Paolo Furlani Veronese, / con / diligenza intagliata . / Jn Venetia l’Anno 1566. [4d]Paolo Forlani Separate publication Venice
248 x 324  W/PM: 267 x 343One of two very similar plates; this plate has the line break within ‘ESATTA’, thus: ‘ESAT- / TA’.Not in IM III, but cf. [436]; Woodward: Paulo Forlani, 57; Not in Laor: Holy Land;
57.1566: Forlani South-Eastern Europe
[Untitled Map Of South-Eastern Europe] Da Paulo Furlani Veronese intagliata con diligentia in merzaria al segno della Colona. [2e, ob] Opera di M[esser] Giac.mo Castaldi Piamo[n]tese Cosmographo in Venetia / Disegno particolare de Regni, e Regioni, che son da Venetia, a / Co[n]sta[n]tinopoli, et da Co[n]sta[n]tinopoli, a Vienna, d’Austria, et da / Vienna, a Praga Citta regal di Boemia, et alla citta regal di / Polonia, et altri paesi fuori de detti uiaggi, come si uede di- / stantamente nel disegno. [2e] Opera di M[esser] Giac[o].mo Castaldi Piamo[n]tese Cosmographo in Venetia / La discrittione della Transiluania, et parte del= / l’Vngaria, et il simile della Romania, con la gionta / come nel disegno apare, del medesimo autore con la / diuisione della Transiluania, dall’Vngaria fatta con / pontesini. / Da Paulo Forlani Veronese, intagliata l’Anno 1566. [5d]Paolo Forlani Separate publication Venice
511 x 1023 PM: 522 x 1032 3 sheets joined 
Left: 520 x 345 Middle & Right: 520 x 685This map generally appears as three sheets, although the left hand sheet (with the title) and the two right hand sheets also appear as separates. IM III, [29]; Woodward: Paulo Forlani, 62; Karrow: Mapmakers, 30/86.2; Largo / Rossit: Histriae, pl.XXVIII: the two right hand sheets;
58a. 1566: Forlani Szighet state 1
[Untitled Plan Of Szighet] Alli Lettori / Jl uero disegno del sito pianta di ziget, si ueramente come ogi di è situata. / con li passi come sta per l’intrata, et uscita, si da l’una piazza, a l’altra. / come anco de la terra, quali passi, tutti son ponti, che alcuni che si leuano. / jntorno è circonta d’acqua è paludi come nel presente disegno si uede, però / li paludi si e inquesta forma quanto alle riue de lacqua, per che son asai gra[n]de / et non si piglia in disegno, per non esser piu che tanto d’importantia. jl ca[m]po / sie da quela parte doue è signato .A.B.C. / Jn Venetia l’Anno M D L X V I Merzaria al segno della Colonna. [1a]Paolo Forlani Separate publication Venice
286 x 414  PM: 295 x 425State 1: without the armies in the map; Not in IM III, but cf. [540]; Woodward: Paulo Forlani, 61.01;
58b.1566 – [ca.1566]: Forlani Szighet state 2
[Untitled Plan Of Szighet] Alli Lettori / Jl uero disegno del sito pianta di ziget, si ueramente come ogi di è situata. / con li passi come sta per l’intrata, et uscita, si da l’una piazza, a l’altra. / come anco de la terra, quali passi, tutti son ponti, che alcuni che si leuano. / jntorno è circonta d’acqua è paludi come nel presente disegno si uede, però / li paludi si e inquesta forma quanto alle riue de lacqua, per che son asai gra[n]de / et non si piglia in disegno, per non esser piu che tanto d’importantia. jl ca[m]po / sie da quela parte doue è signato .A.B.C. / Jn Venetia l’Anno M D L X V I Merzaria al segno della Colonna. [1a]Paolo Forlani Separate publication Venice
286 x 414 PM: 295 x 425State 2: with the armies now shown in the map.IM III, [540]; Woodward: Paulo Forlani, 61.02;
59a.1566: Forlani Valetta state 1
DISEGNO VERO / DELLA NVOVA CITTA / DI / MALTA. [4c] Questa Citta principiata dal R.mo Mons.r frà Giouannj di Valetta detto parisotto Gran Maestro della religione Gierosolo.na si chiamara Valette et si edifica sopra il Colle ò monte detto di S.to Ermo nell’jsola di / Malta, quale colle è alli altri à se conuicinj, eminente, et è jsolato atorno, eccetto dale della parte uerso Libecchio, quale è fronte, nella terra ferma, Nella qual fronte si è ordinato farui quattro baluardi è fosso / come nel disegno si uede quali baluardi sono tagliatj, è cauati nella rocca uiua, et ancora che sieno di cosi ferma, e stabile material, non dimeno se li fa fianco di Canne .15. cioe .10. per la spalla et .5. per / la piazza Bassa, quel piazza sara larga Canne .6. con quello che si acquisita dentro la cortina, per darli maggior Commodita, con la scala che è di Canna cinquanta: Tutto jl Circuito quale ua à Co[n]gio[n]gersi / con Sant’Ermo, si puo misurare secondo l’annotata misura: Et Nel formare esso Circuito si è attessa la natura et sito del monte, facendogli financhi di Canne .12. con piazze e spalle, ancora che non sia per / li lati sotto posto ad assaltj, essendo la fronte altiss:a ne occorre jn tal sito alzare di fabrica, eccetto che jn certi luoghi per uguagliare, perche alzandosi, si sotto metaria, a Batterie, è Ruine che empierieno / il fosso, sproprotionerebbe, per non esserui uia d’acco[m]modare la naturale altezza, con la declinante bassezza, et sarebbe una grossa, et jnutile speza, da non hauer mai fine, et se bene jn essa pianta sono dise= / gnati Caualieri noui, non se ne faranno di fabrica se non dui che stanno jn fronte di Libechio, fra quali è la porta. li Altri si sono disegnatj per Conseruare piazze per Artegliaria, accio tali luoghi non / siano con altre cose occupatj, per che detti siti sono al presente di Natura, e forma di Caualieri: Sarebbe da dire molta sopra la qualita, bonta, e bellezza, di detto monte, quali sono tanti che poco più, si puo desi= / derare, ma per non tediare il lettore si lassano / Jn Venetia per Paulo Forlani Veronese, jntagliata accomodo d’ogni uno. all’jnsegna della Colon[n]a. l’Anno .1566. / [scale bar]. [1e, ob – 5e, ob]Paolo Forlani Separate publication Venice
351 x 271  B: 419 x 272  PM: 423 x -Not in IM III, but cf. [364]; Woodward: Paulo Forlani, 59.01;
59b.1566 – [ca.1566]: Forlani Valetta state 2
DISEGNO VERO / DELLA NVOVA CITTA / DI / MALTA. [4c] Questa Citta principiata dal R.mo Mons.r frà Giouannj di Valetta detto parisotto Gran Maestro della religione Gierosolo.na si chiamara Valette et si edifica sopra il Colle ò monte detto di S.to Ermo nell’jsola di / Malta, quale colle è alli altri à se conuicinj, eminente, et è jsolato atorno, eccetto dale della parte uerso Libecchio, quale è fronte, nella terra ferma, Nella qual fronte si è ordinato farui quattro baluardi è fosso / come nel disegno si uede quali baluardi sono tagliatj, è cauati nella rocca uiua, et ancora che sieno di cosi ferma, e stabile material, non dimeno se li fa fianco di Canne .15. cioe .10. per la spalla et .5. per / la piazza Bassa, quel piazza sara larga Canne .6. con quello che si acquisita dentro la cortina, per darli maggior Commodita, con la scala che è di Canna cinquanta: Tutto jl Circuito quale ua à Co[n]gio[n]gersi / con Sant’Ermo, si puo misurare secondo l’annotata misura: Et Nel formare esso Circuito si è attessa la natura et sito del monte, facendogli financhi di Canne .12. con piazze e spalle, ancora che non sia per / li lati sotto posto ad assaltj, essendo la fronte altiss:a ne occorre jn tal sito alzare di fabrica, eccetto che jn certi luoghi per uguagliare, perche alzandosi, si sotto metaria, a Batterie, è Ruine che empierieno / il fosso, sproprotionerebbe, per non esserui uia d’acco[m]modare la naturale altezza, con la declinante bassezza, et sarebbe una grossa, et jnutile speza, da non hauer mai fine, et se bene jn essa pianta sono dise= / gnati Caualieri noui, non se ne faranno di fabrica se non dui che stanno jn fronte di Libechio, fra quali è la porta. li Altri si sono disegnatj per Conseruare piazze per Artegliaria, accio tali luoghi non / siano con altre cose occupatj, per che detti siti sono al presente di Natura, e forma di Caualieri: Sarebbe da dire molta sopra la qualita, bonta, e bellezza, di detto monte, quali sono tanti che poco più, si puo desi= / derare, ma per non tediare il lettore si lassano / Jn Venetia per Paulo Forlani Veronese, jntagliata accomodo d’ogni uno. all’jnsegna della Colon[n]a. l’Anno .1566. / [scale bar] / Ferando Bertelli exc[udit]. [1e, ob – 5e, ob]Ferrando Bertelli Separate publication Venice
State 2: with the addition of Bertelli’s imprint, in the title. The note ‘Ta / glio / Fatto / di / Nuouo’ has been engraved in the ditch on the landward side of the defences of Valetta. Not in IM III, but cf. [364]; Woodward: Paulo Forlani, 59.02;
59c.1566- [ca.1566]: Forlani Valetta state 3
DISEGNO VERO / DELLA NVOVA CITTA / DI / MALTA. [4c] Questa Citta principiata dal R.mo Mons.r frà Giouannj di Valetta detto parisotto Gran Maestro della religione Gierosolo.na si chiamara Valette et si edifica sopra il Colle ò monte detto di S.to Ermo nell’jsola di / Malta, quale colle è alli altri à se conuicinj, eminente, et è jsolato atorno, eccetto dale della parte uerso Libecchio, quale è fronte, nella terra ferma, Nella qual fronte si è ordinato farui quattro baluardi è fosso / come nel disegno si uede quali baluardi sono tagliatj, è cauati nella rocca uiua, et ancora che sieno di cosi ferma, e stabile material, non dimeno se li fa fianco di Canne .15. cioe .10. per la spalla et .5. per / la piazza Bassa, quel piazza sara larga Canne .6. con quello che si acquisita dentro la cortina, per darli maggior Commodita, con la scala che è di Canna cinquanta: Tutto jl Circuito quale ua à Co[n]gio[n]gersi / con Sant’Ermo, si puo misurare secondo l’annotata misura: Et Nel formare esso Circuito si è attessa la natura et sito del monte, facendogli financhi di Canne .12. con piazze e spalle, ancora che non sia per / li lati sotto posto ad assaltj, essendo la fronte altiss:a ne occorre jn tal sito alzare di fabrica, eccetto che jn certi luoghi per uguagliare, perche alzandosi, si sotto metaria, a Batterie, è Ruine che empierieno / il fosso, sproprotionerebbe, per non esserui uia d’acco[m]modare la naturale altezza, con la declinante bassezza, et sarebbe una grossa, et jnutile speza, da non hauer mai fine, et se bene jn essa pianta sono dise= / gnati Caualieri noui, non se ne faranno di fabrica se non dui che stanno jn fronte di Libechio, fra quali è la porta. li Altri si sono disegnatj per Conseruare piazze per Artegliaria, accio tali luoghi non / siano con altre cose occupatj, per che detti siti sono al presente di Natura, e forma di Caualieri: Sarebbe da dire molta sopra la qualita, bonta, e bellezza, di detto monte, quali sono tanti che poco più, si puo desi= / derare, ma per non tediare il lettore si lassano / Jn Venetia per Paulo Forlani Veronese, jntagliata accomodo d’ogni uno. all’jnsegna della Colon[n]a. l’Anno .1566. / [scale bar] / Ferando Bertelli exc[udit]. [1e, ob – 5e, ob]Ferrando Bertelli Separate publication Venice
State 3: hatching has been added to highlight the ditch on the landward side of Valletta. Not in IM III, but cf. [364]; Woodward: Paulo Forlani, 59.03;
59d.1566- [ca.1566]: Forlani Valetta state 4
DISEGNO VERO / DELLA NVOVA CITTA / DI / MALTA. [4c] Questa Citta principiata dal R.mo Mons.r frà Giouannj di Valetta detto parisotto Gran Maestro della religione Gierosolo.na si chiamara Valette et si edifica sopra il Colle ò monte detto di S.to Ermo nell’jsola di / Malta, quale colle è alli altri à se conuicinj, eminente, et è jsolato atorno, eccetto dale della parte uerso Libecchio, quale è fronte, nella terra ferma, Nella qual fronte si è ordinato farui quattro baluardi è fosso / come nel disegno si uede quali baluardi sono tagliatj, è cauati nella rocca uiua, et ancora che sieno di cosi ferma, e stabile material, non dimeno se li fa fianco di Canne .15. cioe .10. per la spalla et .5. per / la piazza Bassa, quel piazza sara larga Canne .6. con quello che si acquisita dentro la cortina, per darli maggior Commodita, con la scala che è di Canna cinquanta: Tutto jl Circuito quale ua à Co[n]gio[n]gersi / con Sant’Ermo, si puo misurare secondo l’annotata misura: Et Nel formare esso Circuito si è attessa la natura et sito del monte, facendogli financhi di Canne .12. con piazze e spalle, ancora che non sia per / li lati sotto posto ad assaltj, essendo la fronte altiss:a ne occorre jn tal sito alzare di fabrica, eccetto che jn certi luoghi per uguagliare, perche alzandosi, si sotto metaria, a Batterie, è Ruine che empierieno / il fosso, sproprotionerebbe, per non esserui uia d’acco[m]modare la naturale altezza, con la declinante bassezza, et sarebbe una grossa, et jnutile speza, da non hauer mai fine, et se bene jn essa pianta sono dise= / gnati Caualieri noui, non se ne faranno di fabrica se non dui che stanno jn fronte di Libechio, fra quali è la porta. li Altri si sono disegnatj per Conseruare piazze per Artegliaria, accio tali luoghi non / siano con altre cose occupatj, per che detti siti sono al presente di Natura, e forma di Caualieri: Sarebbe da dire molta sopra la qualita, bonta, e bellezza, di detto monte, quali sono tanti che poco più, si puo desi= / derare, ma per non tediare il lettore si lassano / Jn Venetia per Paulo Forlani Veronese, jntagliata accomodo d’ogni uno. all’jnsegna della Colon[n]a. l’Anno .1566. / [scale bar] / Ferando Bertelli exc[udit]. [1e, ob – 5e, ob]Ferrando Bertelli Separate publication Venice
State 4: the actual length of 0.1 canna has been printed on the map, with the notes ‘Dieci di questa sopra signata misura fa una Canna’.IM III, [364]; Woodward: Paulo Forlani, 59.04;
Leave a Reply

Your email address will not be published.

You May Also Like